Google keyword planner: all’interno di Google Ads c’è questo stupendo tool gratuito che ti permette di capire quali sono i volumi sulle parole chiave e ti permette di fare un piano strategico sfruttando tutte le potenzialità di questo strumento.

Ma di cosa si tratta, come si utilizza, come si analizzano i volumi di ricerca e come si pianificano le parole chiave con il Google Keyword Planner?

Prima di rispondere a queste domande ti suggerisco di leggere i nostri articoli:

Come funziona Google Keyword Planner?

Il Google Keyword Planner (clicca qui e accedi direttamente al tool)è uno strumento web che consente di capire quali ricerche vengono fatte attraverso i motori di ricerca e quali parole chiave vengono utilizzate. (Le parole chiave sono utilizzate per indicare i contenuti della pagina web). Uno strumento facile da aggiungere alla piattaforma di Google Ads.

Per prima cosa scopriamo dov’è e come si trova sulla piattaforma:

Google Keyword planner

Google Keyword Planner è una funzione integrata che trovi all’interno della piattaforma di Google Ads, per accedervi dovrai creare un account di Google Ads.

Una volta eseguito l’accesso al pannello di amministratore dal menu clicca su “strumenti e impostazioni”, nel menu a tendina, seleziona “strumenti di pianificazione delle parole chiave”.

Strumento di pianificazione delle parole chiave

A questo punto, come vedi dallo screenshot, ti troverai di fronte a un bivio: “Individua nuove parole chiave, ottieni volume di ricerca e previsioni”.

Come utilizzarlo?

In questo articolo ci concentreremo su “individua nuove parole chiave”.

Ricerca parole chiave

Da questa schermata puoi decidere di partire dall’url del sito nel caso in cui ad esempio hai un e-commerce, o dai prodotti che intendi vendere.

In questo modo Google Keyword Planner suggerisce delle parole chiave partendo da quello che inserirai. Per il nostro esempio utilizzeremo la parola chiave “borsa nera”.

Inserisci nel campo la keyword e clicca sul bottone blu “risultati”.

Atterrerai su una pagina molto simile a quella che vedi qui sotto:

esempio Google Keyword Planner

Sotto la parola chiave selezionata da te, compariranno una serie di concetti correlati alla tua keyword.

Noterai scrollando la pagina, che tra i risultati ci sono delle parole completamente diverse dalla principale. Potresti trovare nell’elenco anche delle parole che sembrano non avere attinenza alla keyword principale ma che in realtà Google le considera tali.

Questo ti aiuta a capire l’intento delle ricerche fatte dagli utenti, quali altri termini ci sono coerenti con la parola ricercata che probabilmente non avresti mai pensato e ti permette di affinare la scelta delle parole chiave che utilizzerai per fare le sponsorizzate, ad esempio nel caso degli annunci testuali.

Sulla barra “amplia la ricerca”, ci sono ulteriori suggerimenti di parole correlate.

Alcune potrebbero sembrare scontate ma se stai facendo una ricerca su una nicchia di mercato che non conosci può tornarti molto utile.

Ti aiuta a capire in quale categoria rientra, il genere, quali brand la lavorano ecc.

Tra i risultati puoi notare informazioni più dettagliate come il volume di ricerca medio del mese, la difficoltà della parola chiave e le offerte medie.

Google Keyword Planner: come migliorarne l’uso?

Ogni volta che aggiungi un termine al tuo sito o alle tue pagine web, devi essere consapevole della sua importanza. Le parole chiave sono fondamentali per i motori di ricerca, ma non sempre sono sufficienti da sole. Quando scegli queste parole chiave, ti devi concentrare sul contenuto del sito o delle pagine web.

In questo Google Keyword Planner può esserti davvero utile perché come dicevamo prima, otterrai una panoramica di tutte le parole correlate che girano intorno alla Keyword principale.

Vediamo un esempio “borsa nera”:

Esempi Google Keyword Planner

Seleziona le parole chiave correlate che ritieni abbiano più attinenza spuntandole tra quelle presenti nell’elenco sottostante alla parola chiave (borsa nera tracolla, borse nere, pochette nera, ecc.), e clicca su “aggiungi una parola chiave”.

Una volta salvate clicca su panoramica per analizzare il piano.

Previsione Google Keyword Planner

Nel nostro esempio puoi notare come le parole chiave selezionate possono generare 7 conversioni per 310 € con un budget medio giornaliero di 10 €.

Scopri parole chiave dei competitor

Un’altra funzione interessante del Google Keyword Planner è quello che ti dà la possibilità di scoprire quali parole chiave utilizzano i tuoi competitor e su quale in particolare stanno puntando.

Aspetto fondamentale perché per quanto puoi impostare bene la tua campagna pubblicitaria online se non ti differenzi non otterrai nessun risultato positivo e butterai via i soldi.

Per farlo è semplicissimo: torna alla schermata “individua nuove parole chiave” e invece di selezionare “inizia con le parole chiave” clicca su “inizia con un sito web”.

Da qui potrai decidere se analizzare l’intero sito o una pagina specifica.

Inserisci l’url specifico del sito e avvia la ricerca.

L’utilizzo di questo metodo su più siti di competitor ti permette di creare un elenco di parole chiave mirate da poter utilizzare sul tuo sito o per le tue campagne pubblicitarie.

Google Keyword Planner: raffina l’elenco di parole chiave

Dopo aver capito come cercare le parole chiave e come avere una panoramica generale, vediamo come il Google Keyword Planner ti permette di raffinare l’elenco delle parole chiave.

Come sfruttare al meglio questa funzione e tutto il suo potenziale?

Utilizziamo un’altra keyword “cuccia per cani”, fornisce molte più varianti rispetto alla precedente.

Inserisci la parola chiave nel campo e avvia la ricerca.

Perfeziona parole chiave

Nella parte destra dello schermo ti apparirà un menu “perfeziona le parole chiave”, (materiale, pezzo, cane, altri), aprendo ogni singolo gruppo potrai visualizzare una serie di voci che puoi includere o escludere dall’elenco delle parole chiave.

Ogni eventuale modifica la visualizzerai nell’elenco delle keyword a sinistra dello schermo.

Una funzione davvero molto utile per affinare ancora di più la ricerca e filtrare le parole chiave che non ti interessano.

Come aggiungere nuove parole chiave al mio database?

Hai trovato le parole chiave correlate alla keyword principale; come puoi salvarle per utilizzarle in un momento successivo?

Per estrapolare le parole chiave da Google Keyword Planner esistono due modi:

Il primo metodo ti permette di scaricare l’elenco completo delle parole chiave. Per farlo ti basterà cliccare su “scarica idee per le parole chiave”, che trovi in alto a destra e Google Keyword Planner le raccoglierà in un file Excel o in fogli Google.

Il secondo metodo ti permette di scaricare keyword specifiche: raccogli le parole chiave e aggiungile a un gruppo di annunci, dopodiché accedi dal menu a sinistra alla sezione gruppo di annunci e clicca sulla freccia in alto a sinistra dove in precedenza hai trovato il link “scarica idee per le parole chiave”.

Le nostre conclusioni

Come abbiamo visto in questo articolo, ci sono tanti validi motivi per utilizzare Google Keyword Planner.

Un Tool con tantissime funzioni per raccogliere dati e statistiche che se integrato con altri software come ad esempio Google Analytics può fare la differenza sul successo del tuo progetto, che sia quello di creare campagne pubblicitarie su Google o creare un sito internet e posizionarlo rapidamente tra le prime posizioni dei motori di ricerca.

Se vuoi saperne di più sul mondo del web marketing ti invitiamo a iscriverti alla newsletter per non perdere nemmeno un articolo del nostro blog, oppure puoi contattarci al numero: 0744 031 292.