Creare e aggiungere una sitemap in WordPress è importante se vuoi raggiungere le prime posizioni sui motori di ricerca come Google.

Esistono vari elementi per ottenere buoni risultati nella serp

Creare articoli, pagine statiche con ottimi contenuti, Landing Page e così via, sicuramente tutte queste cose ti aiutano a essere presente nelle ricerche degli utenti e quindi i tuoi potenziali clienti potranno trovarti più facilmente.

Rimane il fatto che per ottenere il massimo e godere di tutti i vantaggi dell’essere online, nella tua strategia di web marketing, dovrai dare spazio a una buona ottimizzazione SEO, curare i dettagli del tuo sito: ogni singolo articolo o pagina (le categorie, i tag, i titoli, le immagini, ecc).

Inoltre, dovrai curare non solo l’aspetto del singolo post ma di tutte le pagine del sito. 

Per fare questo, puoi utilizzare un mezzo semplice ma potentissimo: la sitemap.

Cos’è una sitemap, come si crea una sitemap in WordPress e come puoi aggiungerla al tuo sito web?

Sitemap cos’è

La sitemap in WordPress non è altro che un insieme di link che descrivono la struttura del tuo sito.

Raccoglie tutte le pagine di un sito e le elenca in modo gerarchico consentendo ai robot di Google o di altri motori di ricerca, di capire in modo più semplice il contenuto del sito, cosa tratta e come è organizzato.

I benefici di avere una sitemap in WordPress sul sito, spesso sono significativi, specialmente dal punto di vista SEO.

I motori di ricerca valutano per quali parole chiave un sito sta cercando di posizionarsi, quali contenuti sono più pertinenti e quanto in alto dovrebbero essere posizionati. Analizzano il timestamp dell’ultimo aggiornamento e l’importanza della pagina. 

Tutto questo lavoro è svolto dai bot come quelli di Google. Una volta che i bot trovano il sito, eseguono una scansione per capire tutto quello che possono.

Se il tuo sito ha una sitemap, sarà più rapida anche la sua indicizzazione, in quanto i robot non dovranno scansionare uno per uno tutti i collegamenti, ma passeranno attraverso gli url elencati nella sitemap e li indicizzeranno.

Un altro vantaggio interessante dell’avere una sitemap in WordPress è legato alla possibilità di implementarla. 

Ad esempio, se un sito web viene aggiornato o si aggiunge una pagina, modificando anche la sitemap si potranno ottenere più rapidamente i risultati sui motori di ricerca.

C’è da dire che anche con queste modifiche, i risultati si potrebbero vedere solo dopo che i robot di Google avranno scanzonato nuovamente il sito.

Mappa sito web

Mappa sito web Italy W M

Prima di entrare nel dettaglio è bene diversificare i concetti di mappa del sito, (chiamata spesso sitemap) e sitemap XML.

Nel primo caso si parla di una normalissima pagina web nella quale viene creata a mano una vera e propria mappa del sito, una lista completa di tutti i link presenti sul sito, (nel caso di siti di grandi dimensioni solo le sezioni principali).

Questa mappa tornerà utile e faciliterà la navigazione all’interno del sito da parte degli utenti e renderà più semplice la scansione dei bot di Google.

La sitemap XML è invece un file che raccoglie tutti gli url del sito che si vogliono sottoporre all’attenzione dei motori di ricerca. Dopo la scansione le pagine verranno indicizzate.

Fatte queste precisazioni passiamo all’azione e vediamo come creare una sitemap in WordPress.

Creare una wordpress sitemap

Se il tuo sito è in WordPress, per te c’è una bella notizia, esistono diversi plugin che permettono di creare sitemap in maniera completamente automatica. Tutto quello che dovrai fare è cliccare un bottone, copiare l’url della sitemap e incollarlo nella sezione dedicata.

Vediamo in pratica come fare una sitemap in WordPress.

Se utilizzi il plugin di SEO Yoast il processo è molto semplice, dalla dashboard vai sull’icona SEO e dal menu a tendina clicca “Generale”. 

Quando la pagina si sarà caricata seleziona “Funzionalità” e cerca la voce sitemap XML, abilita spostando il pulsante su “on”. Una volta fatto, per visualizzarla ti basterà cliccare sulla voce XML sitemap.

All’interno della pagina noterai che ci sono diverse funzioni e opzioni specifiche, se non hai esigenze particolari il consiglio è quello di lasciarle stare.

Ora che hai una sitemap devi riuscire a farla scansionare da Google. Il modo più facile per farlo è quello di utilizzare il tool di Google Search Console

Una volta effettuato l’accesso con il tuo account, nel menu a tendina in alto a sinistra sotto la scritta “Google Search Console” seleziona il sito internet di cui intendi inviare la sitemap. Una volta selezionato, nel menu della barra laterale a sinistra, clicca su indice e poi sitemap, a questo punto, nella sezione: “Aggiungi una nuova Sitemap” inserisci l’URL della sitemap.

Google generate sitemap

Google generate sitemap Italy W M

Come detto in precedenza, esistono molti plugin in grado di aiutarti a creare sitemap in WordPress, ma perché dovresti utilizzarne uno per generare una sitemap? 

I motivi che ruotano intorno a questa domanda sono diversi e tutti molto importanti. 

Se le pagine sono collegate tra loro in modo corretto, Google riesce più facilmente a trovare i contenuti del tuo sito, sia che si tratti del menu principale o dei link interni che hai inserito negli articoli o nelle pagine. 

Sostanzialmente possiamo suddividere i motivi in:

  • Il sito è molto grande come nel caso di un e-commerce. In questo caso la sitemap in WordPress è molto importante, perché i bot o robot di Google, potrebbero trascurare alcuni link soprattutto se sono di pagine nuove o aggiornate da poco.
  • L’archivio di pagine e articoli del sito è molto vasto e molte pagine non sono collegate molto bene l’una all’altra. Se nel sito sono presenti molte pagine isolate o non contengono riferimenti che le collegano tra di loro, un elenco di tutti i link in una sitemap può essere la soluzione migliore per evitare che i bot trascurino alcune pagine.
  • Un sito giovane. Se il tuo sito è stato creato da poco, potrebbero esserci pochi siti esterni che contengono riferimenti al tuo, magari con link esterni che puntano al tuo sito, di conseguenza Google potrebbe non trovarlo.

Sitemap in wordpress sitemap xml google

Gestire e permettere a Google e agli altri motori di ricerca di esplorare il tuo sito è una strategia vincente che ti permetterà di ottenere una buona ottimizzazione SEO e migliorerà il posizionamento del tuo sito.

Devi comunque sapere che una volta inviata la sitemap in WordPress a Google, ci vorranno alcuni giorni prima che tutti i dati possano essere elaborati e analizzati. Per vedere i primi riscontri puoi utilizzare Search Console, dopo la prima scansione dei file inviati, potrai visualizzare tutte le pagine inviate, quelle indicizzate eventuali errori o avvisi.

Naturalmente se vuoi approfondire l’argomento e affidarti a qualcuno più esperto, puoi sempre rivolgerti a una web agency come la Italy Web Marketing.

Se vuoi creare il tuo primo sito e vuoi che sia bello e performante da subito contatta il numero 0744 03 1292 o scrivi un’email per chiedere maggiori informazioni a [email protected].

Grazie per esserti iscritto

There was an error while trying to send your request. Please try again.

DI RICEVERE NOTIFICHE GRATUITE E DI POTERMI CANCELLARE IN QUALSIASI MOMENTO. Non condividete la mia email a terzi. Per maggiori informazioni leggi la PRIVACY POLICY